Università degli Studi di Pavia

Dipartimento di Matematica ''F. Casorati''

HomeDidatticaLaurea Magistrale in Matematica › Guida dello Studente LM A.A. 2017/18IT|EN

Guida dello Studente Laurea Magistrale A.A. 2017/18

Obiettivi formativi

Il corso proposto costituisce un progetto formativo di livello avanzato nell'ambito della matematica. La struttura portante è largamente mirata a un solido apprendimento disciplinare nei principali settori; apprendimento, è bene precisare, inteso nel senso ampio della parola, non solo quindi con accezione contenutistica, ma come crescita complessiva della consapevolezza e della familiarità con il metodo matematico verso un grado di maturità adeguato ad un secondo livello di laurea. I percorsi sono pensati in modo da stimolare una preparazione non monotematica cercando allo stesso tempo di favorire il contatto con gli argomenti di punta delle ricerche attuali in matematica, laddove possibile. Chiaramente, il ruolo della matematica nella cultura scientifica passata e presente fa sì che in questo processo formativo abbia un rilievo non secondario la presenza di insegnamenti di collegamento interdisciplinare con settori non matematici. A questo riguardo osserviamo inoltre che il corso, pur proponendosi come approfondimento naturale di una qualunque laurea della classe L-35 (Scienze Matematiche), sarà strutturato in modo non solo da consentirne la fruizione, ma anche da garantirne l'efficacia per coloro che, provenendo da lauree affini, fossero intenzionati a sviluppare i propri studi in modo più spiccatamente matematico.


Struttura del percorso formativo e piani di studio

La durata normale del corso di Laurea Magistrale in Matematica è di DUE anni. Tuttavia è consentito agli studenti che si trovano nelle condizioni previste dal Regolamento didattico di Ateneo (art. 53) di richiedere, al momento dell’immatricolazione, una modalità di iscrizione a tempo parziale che estende il periodo di durata del corso di studio a TRE o QUATTRO anni. Quella che segue è la descrizione della struttura del percorso formativo articolata in DUE anni, gli studenti interessati all'iscrizione in regime di tempo parziale possono prendere visione della struttura del percorso formativo ai link: organizzazione della laurea in TRE anni e organizzazione della laurea in QUATTRO anni.


Studenti al primo anno

Gli insegnamenti di ambito matematico offerti per il corso di laurea magistrale possono essere divisi in due gruppi:


        Analisi funzionale
        Didattiche specifiche della matematica
        Didattica della matematica
        Elementi finiti
        Fenomeni di diffusione e trasporto

        Istituzioni di algebra
        Istituzioni di geometria
        Probabilità

Gli studenti iscritti al primo anno della laurea magistrale avranno a disposizione due curricula (denominati Curriculum generale e Curriculum modellistico-applicativo). All'interno del Curriculum generale è possibile individuare un indirizzo di natura didattica.

La descrizione dei curricula contenuta negli schemi di seguito riportati si riferisce a quanto viene richiesto allo studente globalmente sui due anni (per un totale di 84 CFU) e indica i vincoli minimi per la costruzione del piano di studio del primo anno.

In sintesi, i piani di studio dei curricula attivati prevedono la scelta da parte dello studente (e secondo i suoi orientamenti) di 4 corsi fra quelli di tipo istituzionale. Viene inoltre richiesto un approfondimento più avanzato, nella forma di CFU da acquisire nella Tabella 1, nonché almeno 12 CFU in settori non matematici: la Tabella 2 riporta gli insegnamenti tra cui è possibile esercitare tale scelta. Osserviamo che la proporzione con cui i corsi della Tabella 1 e della Tabella 2 entrano in un piano di studi non è prescritta in modo rigido ma permette di adattarsi agli orientamenti dello studente consentendo la giusta valorizzazione delle sua capacità, motivazioni e carriera pregressa.

La possibilità di personalizzare il piano di studi secondo i propri interessi è accentuata dalla presenza di 12 CFU a libera scelta dello studente. Oltre ai vari corsi dell'Ateneo (ma a esclusione degli insegnamenti afferenti all'offerta didattica dei corsi di studio di area medica e sanitaria) ed agli insegnamenti impartiti presso i collegi universitari pavesi e riconosciuti dall'Ateneo (vedi questa pagina per l'elenco dei corsi riconosciuti, attivati nel 2016-17), purché la scelta sia coerente con il progetto formativo, è possibile inserire in questa voce:


Curricula

I piani di studio proposti per i curricula attivati si differenziano per le scelte da fare circa i corsi di carattere istituzionale.


Curriculum generale
3 corsi a scelta tra:
Analisi funzionale (MAT/05 - 9 CFU)
Didattica della matematica (MAT/04 - 9 CFU)
Didattiche specifiche della matematica (MAT/04 - 9 CFU)
Istituzioni di algebra (MAT/02 - 9CFU)
Istituzioni di geometria (MAT/03 - 9 CFU)
(di cui almeno due al primo anno)
per un totale di 27 CFU;
1 corso a scelta tra:
Probabilità (MAT/06 - 9 CFU)
Fenomeni di diffusione e trasporto (MAT/07 - 9 CFU)
Elementi finiti (MAT/08 - 9 CFU)
Per un totale di 9 CFU.
Curriculum modellistico-applicativo
Il seguente corso
Analisi funzionale (MAT/05 - 9 CFU)
Uno tra i seguenti corsi:
Istituzioni di algebra (MAT/02 - 9CFU)
Istituzioni di geometria (MAT/03 - 9 CFU)
( almeno uno dei tre corsi precedenti al primo anno)
per un totale di 18 CFU;
2 corsi a scelta tra:
Probabilità (MAT/06 - 9 CFU)
Fenomeni di diffusione e trasporto (MAT/07 - 9 CFU)
Elementi finiti (MAT/08 - 9 CFU)
per un totale di 18 CFU.

 


 

In entrambi i casi il piano di studio deve poi includere:

  • 2 corsi scelti nella Tabella 1* per un totale di 12 CFU (di cui almeno un corso per 6 CFU nel primo anno);
  • 2 corsi scelti nella Tabella 2 per un totale di 12 CFU;
  • 2 corsi scelti fra gli insegnamenti riportati nella Tabella 1* e nella Tabella 2 per un totale di 12 CFU;
  • 12 CFU a libera scelta dello studente.
Il totale dei CFU così ottenuti è 84; di questi il numero corrispondente al primo anno deve essere tra 54 e 63. Aggiungendo ad essi
  • Inglese scientifico (3 CFU acquisiti mediante la presentazione al relatore della tesi di un elaborato scritto in lingua inglese descrivente il contenuto della tesi di laurea magistrale) e
  • la preparazione, la stesura e la discussione della tesi di laurea magistrale (33 CFU)
si completano i 120 CFU della laurea magistrale. Nel caso in cui lo studente intenda scegliere un relatore esterno al Consiglio didattico, ne deve dare preventiva comunicazione al presidente del Consiglio stesso. Questi, secondo le indicazioni del Consiglio, per garantire un coordinamento con le tematiche attinenti agli obiettivi formativi del corso di studio, può concordare con il relatore e il laureando la scelta di un correlatore, o nominare un controrelatore. Le indicazioni per il voto di laurea sono disponibili qui.


(* Ad essa si aggiungono i corsi non scelti fra quelli di carattere istituzionale. Per ogni corso di questo tipo che lo studente inserisce nel piano di studio verranno sottratti 3 CFU dai 12 CFU a libera scelta.)



TABELLA 1


Primo semestre
Algebra superiore (MAT/02 - 6 CFU)
Biomatematica (MAT/08 - 6 CFU)
Finanza matematica (MAT/06 - 6 CFU)
Matematiche elementari da un punto di vista superiore (MAT/04 - 6 CFU)
 
Secondo semestre
Analisi funzionale ed equazioni differenziali (MAT/05 - 6 CFU)
Equazioni di evoluzione (MAT/05 - 6 CFU)
 Processi stocastici (MAT/06 - 6 CFU)
Storia della matematica (MAT/04 - 6 CFU)
Teoria dei sistemi dinamici (MAT/07 - 6CFU)
 
 


Nota bene: Il corso di Algebra Superiore mutua i suoi 6CFU da parte del corso di Istituzioni di Algebra. I corsi di Matematiche elementari da un punto di vista superiore e Equazioni di evoluzione saranno attivati solo nell'anno accademico 2017-18; al loro posto saranno attivati nell'anno accademico 2018-19, rispettivamente, i corsi di Matematiche complementari e Calcolo delle variazioni.




TABELLA 2





Note

  1. All'interno dei piani di studio sopra riportati la flessibilità nella scelta degli insegnamenti permette di venire incontro a varie possibilità di personalizzazione: sia per chi mira ad un percorso specificatamente matematico, sia per coloro che desiderano caratterizzare gli studi in direzione più applicativa (modellistica, economico-finanziaria, ecc.), sia per chi fosse interessato a un indirizzo didattico.
  2. Al fine di ampliare l'offerta formativa sui due anni accademici, alcuni insegnamenti della Tabella 1 potranno essere sostituiti nell'anno accademico 2018/2019 da altrettanti insegnamenti nelle stesse aree disciplinari.
  3. Per i 12 CFU a scelta libera possono essere scelti anche gli insegnamenti impartiti presso i collegi universitari pavesi e riconosciuti dall'Ateneo (vedi questa pagina alla voce "Offerta didattica dei Collegi universitari storici"), purché la scelta sia coerente con il progetto formativo.
  4. Per i corsi della Tabella 2 e per i corsi dei collegi, che non sono attivati dal Consiglio Didattico di Matematica, lo studente è invitato a consultare le guide dei relativi Consigli Didattici o dei collegi che attivano i corsi stessi. L'elenco completo dei Corsi nei collegi per il 2017-18 è disponibile qui
  5. I crediti di Approfondimento disciplinare, Tirocinio formativo e Inglese Scientifico vengono acquisiti mediante verbalizzazione secondo le norme approvate dal Consiglio didattico in data 23 maggio 2011.


 

Studenti al secondo anno

Circa le modifiche del piano di studi in relazione a scelte effettuate nell'anno precedente e le modifiche del curriculum, si veda questa pagina.

 


Guide dello studente di A.A. precedenti:

2016/2017  2015/2016  2014/2015  2013/2014  2012/2013  2011/2012  2010/2011  2009/2010  2008/2009  2007/2008  2006/2007  2005/2006  2004/2005


Dipartimento di Matematica ''F. Casorati''

Università degli Studi di Pavia - Via Ferrata, 5 - 27100 Pavia
Tel +39.0382.985600 - Fax +39.0382.985602