UNIVERSITÀ DI PAVIA

Dipartimento di Matematica ''F. Casorati''

HomePLS › Laboratori InsegnantiIT|EN

Laboratori di Formazione Insegnanti


Definizioni, esempi e controesempi

Coordinatore: Samuele Antonini

L'iniziativa nasce dall’osservazione delle difficoltà di molti studenti nel produrre esempi anche semplici, anche in situazioni in cui le definizioni risultano note. Allo stesso modo, risulta spesso problematico per gli studenti produrre controesempi, anche nel caso di semplici enunciati. Nell’assunzione che la familiarità con gli oggetti matematici sia fondamentale in un apprendimento significativo, che avere a disposizione una galleria di esempi e controesempi contribuisca a dare senso ai concetti matematici, l’obiettivo del laboratorio è quello di progettare delle attività didattiche (basate principalmente sulla produzione di esempi, controesempi e definizioni) volte a costruire familiarità con gli oggetti matematici e con la loro manipolazione. L’analisi matematica è un contesto nel quale sono già state fatte sperimentazioni in questo senso e con buoni esiti, ma sarà data la possibilità di realizzare le attività didattiche in diversi ambiti della matematica, come aritmetica, algebra, geometria.
Si prevedono 4 incontri di 2 ore ciascuno con gli insegnanti che verranno svolti tra novembre e marzo, di norma al martedì o al mercoledì pomeriggio. Le attività didattiche progettate saranno effettuate in classe sotto la guida degli insegnanti.
Numero di insegnanti partecipanti: minimo 3, massimo 10.
Livello scolare: scuola secondaria di I e II grado.


Disegnare col filo e non solo: dalla circonferenza alla parabola
Coordinatore: Andrea Maffia

Nel laboratorio viene presentata una serie di attività volte ad esplorare le proprietà geometriche della parabola intesa come luogo geometrico. Partendo dalla circonferenza (per introdurre l’idea di luogo geometrico) disegnata col filo, si passa all’ellisse e successivamente, per analogia, si arriva alla costruzione del parabolografo a filo di Keplero. Un software di geometria dinamica verrà usato per evidenziare analogie e differenze nel costruire una curva a mano e mediante l’uso del computer. Infine, si riflette sul collegamento tra le proprietà geometriche e la rappresentazione algebrica della parabola nel piano cartesiano. Di volta in volta si discuterà su come questi approcci possano essere trasposti in classe.
Il tutto si svolgerà nell'arco di cinque incontri di cui il primo sarà il 19 novembre alle ore 15:00. Il calendario degli altri incontri sarà concordato, con cadenza mensile, con i partecipanti.


Geometrie elettorali
Coordinatore: Riccardo Rosso

"Chi ha la maggioranza dei voti, ha vinto le elezioni". Questo principio alla base di ogni consultazione non crea problemi quando i candidati in competizione sono due ma, non appena il numero cresce a tre, ecco che non è così chiaro cosa intendere per "maggioranza dei voti" e, soprattutto, definizioni parimenti ragionevoli possono condurre a risultati discordanti. Questo genere di problemi fu analizzato matematicamente alla fine del XVIII secolo da Charles de Borda e dal Marchese di Condorcet ed è stato oggetto di studi intensi negli scorsi decenni. In questa attività si presenteranno i principali "paradossi elettorali'' fornendo soprattutto gli strumenti per analizzarli quantitativamente, con particolare enfasi sull'uso di costruzioni geometriche.
Numero di incontri 4 o 5 a partire da marzo 2020.



Gli interessati a ricevere informazioni su una di queste iniziative possono compilare il modulo disponibile a
questo indirizzo.
 

Dipartimento di Matematica ''F. Casorati''

Università degli Studi di Pavia - Via Ferrata, 5 - 27100 Pavia
Tel +39.0382.985600 - Fax +39.0382.985602